MISCHIARE CARBOIDRATI E PROTEINE

I macro-nutrienti

mischiare carboidrat i e proteine, personal trainer domicilio milano, delivery training 2

I singoli alimenti che si presentano sulle nostre tavole, sono piacevoli combinazioni di macro-nutrienti: proteine, carboidrati e grassi. Mischiare carboidrati e proteine non è poi così insolito come si pensi.

Tutti gli altri alimenti sono una combinazione di carboidrati, proteine e grassi in rapporti diversi. Ad esempio, il pane che per comodità tutti quanti considerano facente parte dei carboidrati, contiene in realtà alcune proteine e una piccola quantità di grassi.


Chi ha detto che separarli è meglio?

E’ una teoria risalente al 1911 del dottor William Hay. Secondo cui è meglio non mangiare nello stesso pasto cibi che lottano tra loro come. Per esempio, mischiare proteine e carboidrati ricchi di amido si è in grado di creare grande acidità nel corpo.

Ma stiamo parlando del 1911 ossia più di 100 anni fa.

Ad oggi non c’è alcuna prova che mangiare proteine e carboidrati separatamente migliori la digestione o faccia dimagrire. Cosa sana dimostrata invece è l’abitudine di coniugare proteine e carboidrati ricchi di fibre.


Si possono mischiare carboidrati e proteine?

La verità è che esistono pochissimi alimenti costituiti interamente da una sola sostanza nutriente. Per esempio lo zucchero è solamente carboidrati; l’olio è praticamente solo grassi e il bianco d’uovo è proteine più acqua. Alcuni alimenti costituiti da proteine e da carboidrati? Semi e legumi.

Si possono mischiare carboidrati e proteine? Sì. Anche perché non esiste alcuna base scientifica che sostenga che separarli dia tutti questi benefici. 

Assumere carboidrati con costanza poi è importante per non affossare il nostro metabolismo, ma è preferibile scegliere quelli complessi limitando quelli semplici. Non superare una dose media di 80g di carboidrati al giorno ci aiuterà a ridurre il senso di gonfiore addominale, rassodare il corpo e perdere peso. Uno dei maggiori svantaggi del carboidrato è, inoltre, quello di non farci sentire sazi tra un pasto e l’altro.

Ridurre i carboidrati significherà sentire meno spesso la spiacevole sensazione di stomaco vuoto. Ridurre, non eliminare.


Gli alimenti con pochi carboidrati

Se si cerca una lista di alimenti senza carboidrati, si noterà quanto sia difficile trovarla. Sono contrario all’eliminazione totale dei carboidrati. Tuttavia, di seguito è possibile notare una lista di alimenti che contengono carboidrati dallo 0,5% al 3% sono:

  • Pesce di tutti i tipi
  • Carni fresche di tutti i tipi
  • Insaccati
  • Uova
  • Seitan
  • Oli vegetali
  • Olive
  • Burro
  • Funghi freschi
  • Verdure a foglia verde
  • Ortaggi come zucchine, melanzane, sedano, finocchi, ravanelli, fagiolini, cetrioli
  • Ricotta
  • Parmigiano
  • Tè senza zucchero
  • Caffè senza zucchero (qui l’articolo su Starbucks)

Esiste una dieta che è a base di grassi e prevede una piccolissima quantità di carboidrati. Si chiama dieta chetogenica o keto diet.

Matteo Garavaglia

COACH DELIVERY TRAINING

Il contenuto divulgativo di questa rubrica comporta necessariamente forti semplificazioni. Le informazioni fornite sono da considerarsi di interesse generale, non coprono tutti i possibili aspetti dell’argomento e non intendono in alcun modo sostituirsi al parere del medico di fiducia. Si declina espressamente ogni responsabilità legata ad azioni individuali basate sulle informazioni fornite in questa sede.