I MALATI DI PALESTRA

Visioni distorte della realtà

Una delle cose che mi lascia davvero basito è la comune credenza che tutti quelli che praticano regolarmente Fitness debbano essere considerati malati di palestra.


I malati di palestra secondo lo stereotipo

fitness model, ragazze belle, sex, malati di palestra, belle ragazze, personal trainer domicilio milano, delivery training

Sicuramente avrete sentito almeno una volta una vostra amica, collega o familiare dire: guarda quella ragazza lì, è anoressica non mangerà nulla. Magari la ragazza sotto il loro giudizio assomigliava a quella nella foto sovrastante. Quando in realtà al 99% non c’era nulla di anoressico ma solo una ragazza in salute, con belle forme e con una % di massa grassa bassa.

Ma queste persone che giudicano, hanno mai fatto fitness nella loro vita?

I malati di palestra come la ragazza nella foto per ottenere il fisico che hanno, devono allenarsi per anni e, molto probabilmente, quasi tutti i giorni. Le persone che giudicano hanno una minima idea, per esempio, di quanto occorra mangiare per poter sostenere uno stile di vita così intenso? Una persona comune introduce e consuma in media 1500 kcal al giorno. La ragazza nella foto avrà raggiunto picchi calorici di 2500 kcal, come minimo. Non mi pare sia in deperimento se mangia il doppio di una persona normale.

Se si potesse, affiancherei queste persone a queste ragazza “anoressica” per una settimana, facendogli seguire ed eseguire ogni suo gesto di routine.

Chiaramente la mia posizione è di totale difesa per la categoria fitness modello, uomo e donna. Si potrebbe dire perché sono di parte, certamente. Ma basterebbe un minimo di onestà intellettuale per valutare, senza giudicare, di cosa si sta parlando.

È davvero frustrante per una persona che ha cura di sé sentirsi continuamente dire “sei una fissata”.


Stereotipi italiani

crossfit, malati di palestra, fitness model uomini, uomini muscolosi, personal trainer domicilio milano, delivery training

Forse che vi sia invidia? Potrebbe essere. Forse che vi sia ignoranza? Per certo. So che mezza Italia è cresciuta mangiando pasta al forno, bucatini, polpette e pizze della nonna. Lo so perché l’ho fatto e lo faccio anche io orgogliosamente.

Siamo stati vittime di una generazione post conflitto bellico che ha provato davvero che cosa vuol dire AVERE FAME.

Ci hanno riempito di cibo a fin di bene, per evitare di farci provare quello che loro stessi hanno provato, ma hanno sbagliato. Quando sento la parola ANORESSIA su una ragazza, penso ad una ragazza di  180cm che non supera i 50kg. Le fitness model sono ben altro!

Il FITNESS non è né anoressia né fissazione. Il FITNESS è uno STILE DI VITA.


Differenza tra i malati di palestra da chi è malato di non palestra

fitness model, bilanciere, stacchi da terra, squat, personal trainer domicilio milano, delivery training

Il o la Fitness model insegna a chi giudica con malizia a:

1. ricercare la forma fisica perfetta, fatta di proporzioni, di armonia, del giusto sviluppo muscolare e bellezza del viso e del corpo;

2. mangiare 2600 kcal al giorno senza minimamente accumulare massa grassa;

3. capire che allenarti 4-6 volte alla settimana, previene l’invecchiamento, l’osteoporosi e tutto quello che la vecchiaia inevitabilmente porta con sé;

4. rifiutare alcool, cibi insani ed ovviamente droghe non diventa una rinuncia ma uno stile di vita.

Se la visione di Bello è “la donna deve essere in carne, un po’ di carne è solo salute”, mi spiace per queste persone, ma a mio modesto avviso, è visione davvero distorta del Bello.

Matteo Garavaglia

COACH DELIVERY TRAINING

1 Comment

  • DISTORSIONE DELLA REALTÀ - DELIVERY TRAINING

    Febbraio 1, 2020 @ 11:06 am

    […] interiori. Avevo già parlato della distorsione della realtà in questo articolo sulle cosiddette “malate di palestra”. Oggi però vorrei affrontare la realtà di persone comuni in contesti […]

Comments are closed.