ELETTROSTIMOLATORI PER ADDOMINALI

Una scorciatoia

Ogni giorno tv e  riviste più o meno scientifiche di fitness, ci mostrano immagini di elettrostimolatori per addominali utilizzati da superuomini e fantastiche ragazze che giurano di avere raggiunto un simile livello di prestanza atletica grazie a questi strumenti.


La scienza

allenamento al femminile, fitness al femminile, workout al parco, personal trainer domicilio milano, delivery training, ragazze belle, fitness model, Anllela Sagra, definizione muscolare

La scienza pensa che la ragazza nella foto soprastante abbia ottenuto la pancia piatta grazie agli elettrostimolatori…

… scherzo, nulla di più fasullo.

La scienza pensa che gli elettrostimolatori possano essere utili nel recupero dopo un infortunio, o nella ginnastica pre-operatoria. In generale, sono utili quando si vuole mantenere un buon tono muscolare perché non è possibile compiere movimenti volontari.

Si tratta quindi di fisioterapia, in cui si può solo scegliere tra la completa atrofia del muscolo o il mantenimento di un minimo tono. Parliamo di condizioni estreme, ovviamente.

Ma cosa vogliono farci credere i “geni del male” del marketing?

Ci vogliono far credere che anche se siamo mediamente in salute, anche se non siamo in un ospedale, non abbiamo patologie e conduciamo una vita normale, noi possiamo aumentare la funzionalità la conicità dei nostri addominali.

Gli elettrostimolatori per addominali funzionano? La risposta è no!

Se vuoi sapere tecnicamente quali sono i motivi del perché gli elettrostimolatori per addominali non funzionano, prosegui con l’articolo. Se invece preferisci avere una visione generale, ascolto l’audio qui sotto.


I 6 limiti dell’elettrostimolazione

allenamento al femminile, fitness al femminile, workout al parco, personal trainer domicilio milano, delivery training, ragazze belle, fitness model, pancia piatta, seno perfetto

1. Attivazione non specifica della meccanica muscolare.

Parlando in maniera più semplice, nei gesti tipici di molte attività sportive, come ad esempio il gesto del lanciare, il movimento inizia con una fase di pre-stiramento della muscolatura agonista e un successivo repentino accorciamento della stessa. L’elettrostimolatore non allunga né accorcia.

2. Specificità dell’allenamento

Esclusi alcuni sport dove è richiesto dalla disciplina, è stato abbandonato l’uso delle contrazioni isometriche, cioè quelle in cui la lunghezza del muscolo non varia. La ragione è abbastanza ovvia. Se devo fare una gara di nuoto, gran parte degli allenamento saranno in vasca nuotando. Se la mia gara sono i 100 metri corsa, non dovrò allenarmi lanciando attrezzi. Un ultimo esempio, se ho una partita di pallavolo, il miglior modo di allenarsi sarà giocare una partita di pallavolo e far esercizi propedeutici che simulino i movimenti che farò in partita. L’eletrostimolatore è un pezzo di plastica e acciaio.

3. Scariche ormonali

Muovendoci il nostro corpo subisce una scarica ormonale necessaria ad attivare una serie di processi che portano al miglioramento del corpo stesso.

L’elettrostimolatore, pradossalmente, non ci da alcuna scarica ormonale, non crea stress, altro che scarica elettrica!

4. Catena cinetica

I muscoli non si muovo singolarmente, ma in concatenazione. Con l’elettrostimolatore l’intero sistema agonista-antagonista non viene propriamente stimolato.

“Le strutture propriocettive deputate alla modulazione degli interventi muscolari tra agonisti e antagonisti  non vengono quindi stimolate in maniera adeguata e specifica. L’assenza di queste stimolazioni a carico delle strutture propriocettive potrebbe sicuramente facilitare l’insorgenza di infortuni…” (Carmelo Bosco, 2002).

Lavorare con l’elettrostimolatore rischia di causare un rinforzo di una piccola parte della catena cinetica, a scapito di altre parti, creando così squilibri.

5. L’elettrostimolatore è qualcosa che il nostro corpo subisce passivamente

Vuol dire che se vogliamo migliorare la forza esplosiva, per esempio per saltare, dovremo richiedere al nostro corpo di compiere un movimento alla massima velocità possibile. Questo sforzo è a carico sia del muscolo ma soprattutto dal sistema nervoso centrale, ossia il cervello. L’allenamento nervoso con l’uso dell’elettrostimolatore non esiste!

6. L’elettrostimolatore fa dimadrire, nei sogni

Per dimagrire occorre tenere in considerazione molti fattori, ma in generale, si dimagrisce quando il rapporto fra calorie assunte è minore delle calorie consumate.


I veri elettrostimolatori per addominali

allenamento al femminile, fitness al femminile, workout al parco, personal trainer domicilio milano, delivery training, ragazze belle, fitness model, boxe femminile

L’esempio da seguire è quello dei malati di palestra, così definiti da chi ha solo molta invidia. Gli esercizi per eccellenza sono molti tipi di plank, crunch e le loro varianti.

Che l’elettrostimolazione non produca vera crescita muscolare e non faccia dimagrire lo sanno bene anche le compagnie stesse che li vendono. È per questo che nelle istruzioni specificano che all’uso del loro apparecchio vanno affiancati dieta e allenamento. Saranno poi solo la dieta e l’allenamento a dare i risultati, non l’elettrostimolatore.

“Non mi interessa nulla di queste cose tecniche Matteo. Se volessi comunque utilizzare gli elettrostimolatori?”

Il corpo è tuo. Puoi farci ciò che vuoi. Ma sappi che per stimolare una vera crescita muscolare la scarica elettrica dovrebbe essere così potente che non riusciresti a sopportare il dolore che ti infliggerebbe.

La Federal Trade Commission ti mette in guardia su possibili conseguenze dell’uso di elettrostimolatori. Alcuni consumatori riportano scosse elettriche troppo forti, bruciature, ematomi, irritazioni della pelle, dolore, e in alcuni casi gravi interferenze con pacemaker e defribillatori.

LA POTENZA È NULLA SENZA CONTROLLO e NO PAIN NO GAIN.

Non sono famosi motti del fitness a caso. Se le ragazze delle foto in quest’articolo hanno il fisico che hanno, un motivo ci sarà. Il resto, sono solo scuse.

Matteo Garavaglia

COACH DELIVERY TRAINING

Il contenuto divulgativo di questa rubrica comporta necessariamente forti semplificazioni. Le informazioni fornite sono da considerarsi di interesse generale, non coprono tutti i possibili aspetti dell’argomento e non intendono in alcun modo sostituirsi al parere del medico di fiducia. Si declina espressamente ogni responsabilità legata ad azioni individuali basate sulle informazioni fornite in questa sede.

1 Comment

  • ADDOMINALI SCOLPITI - DELIVERY TRAINING

    Settembre 12, 2019 @ 4:46 pm

    […] in questa puntata vedremo quali sono gli elementi da considerare per ottenerli. Senza alcun dubbio Cristiano Ronaldo non li ha sviluppati attraverso gli elettrostimolatori o marchingegni degni di Leonardo Da […]

Comments are closed.