COSA SONO I DOLORI DEL GIORNO DOPO?

Non riuscire a salire o scendere le scale

Quante volte durante un allenamento intenso è capitato di sentire i muscoli in fiamme quasi come se bruciassero? Questo è dovuto all’acido lattico. Ma allora cosa sono i dolori del giorno dopo e di quelli successivi?


I dolori post allenamento, in inglese Delayed Onset Muscle Soreness DOMS, sono dolori muscolari in cui il muscolo, nelle sue diverse componenti fibrose, letteralmente si frattura. Questi microtraumi danno luogo ad una risposta infiammatoria che è in parte responsabile della sensazione di dolore, appunto.

I dolori muscolari del giorno dopo si hanno, nella maggior parte dei casi, quando:

Nello specifico, quando si verifica un danno muscolare si registra un incremento della formazione di radicali liberi dell’ossigeno o ROS, che porta ad un ulteriore danno muscolare.

Contrariamente a quanto si crede, l’acido lattico prodotto durante l’esercizio fisico è responsabile della fatica muscolare ma non dei DOMS.


Ma un allenamento è tanto più efficace quanto più sono intensi i dolori muscolari del giorno dopo?

cosa sono i dolori del giorno dopo, delivery training, doms, non è acido lattico, massaggiare i muscoli, muscoli

Leggo e sento spesso considerazioni sui DOMS con l’idea che “tanto più ho doms e tanto più l’allenamento è stato efficace”. Le cose non stanno proprio in questo modo.

I DOMS non sono indice di un workout ben fatto, la ragione sta nel fatto che non sono un parametro che incrementa l’ipertrofia, ossia le dimensioni del muscolo. In altre parole.

Non è che più DOMS si hanno e più si cresce muscolarmente. Semplicemente in quel determinato workout le fibre sono state fortemente sollecitate al punto da rompersi.

Si può crescere muscolarmente senza avere DOMS per tutto l’anno o sentendoli semplicemente nei primi due allenamenti di un cambio scheda. Il risultato sarà sempre lo stesso. L’ipertrofia, ossia la crescita muscolare, è data da un insieme di fattori e di stimoli. I DOMS non garantiscono la presenza di questi stimoli.

Per assurdo si possono fare squat con 200 chili di bilanciere e non avere DOMS, nonostante il forte stimolo ipertrofico ma camminare 1000 metri in salita e avere DOMS ai glutei per quattro giorni, nonostante lo stimolo ipertrofico nullo.


Come affrontare i dolori del giorno dopo

cosa sono i dolori del giorno dopo, delivery training, doms, non è acido lattico, massaggiare i muscoli, milanoQuella difficoltà nel fare le scale o anche nel camminare dopo aver allenato intensamente le gambe è una vera e propria manifestazione di DOMS. E questi possono durare dalle 48 alle 72 ore (in rari casi anche una settimana). L’acido lattico non ha il minimo ruolo in questo anche perché viene smaltito dal circolo al massimo dopo 2 ore dall’allenamento.

Se i dolori sono davvero forti ci si può limitare a riposare la parte dolente o, anche se privo di alcun risultato scientifico testato, massaggiarla se si sente sollievo. La mia personale opinione è che se è possibile stringere i denti ci si può allenare comunque i giorni successivi, sicuramente con un intensità minore.

Concentrarsi sul tempo sotto tensione (TUT), sui carichi, serie, ripetizioni e recuperi è l’unico modo per avere la prova del 9 che ciò che si sta facendo abbia un senso. I dolori muscolari del giorno dopo? Sono solo una piacevole o spiacevole scusa per saltare l’allenamento il giorno dopo (?).

Uno spunto per un allenamento diverso dal solito? Qui un ampia scelta di challenges per Lui e per Lei. Buon allenamento!

Matteo Garavaglia

COACH DELIVERY TRAINING

Il contenuto divulgativo di questa rubrica comporta necessariamente forti semplificazioni. Le informazioni fornite sono da considerarsi di interesse generale, non coprono tutti i possibili aspetti dell’argomento e non intendono in alcun modo sostituirsi al parere del medico di fiducia. Si declina espressamente ogni responsabilità legata ad azioni individuali basate sulle informazioni fornite in questa sede.