Ti dico subito cosa non devi fare: ascoltare la tua mente.

Sicuramente ti sarai promessa che "appena torno inizio a mangiare di meno e recupero il mese di "svacco" totale che ho fatto".

 

1) Non attuare tagli drastici alla dieta riducendo i carboidrati e compensando con un aumento delle quote proteiche perché porterai il tuo sangue ad un rapido stato elevato di acidosi.

Tradotto semplicemente. Vuol dire che questo stato nella donna porta ad avere un ambiente acido nello stomaco (dovuto al rilascio di enzimi volti a sintetizzare l'alimento) che aumentano l'infiammazione cellulare aumentando la ritenzione idrica e la cellulite.

 

2) Evita un eccesso di lavoro cardiovascolare, il fisico non abituato a questo lavoro aumenta il rilascio di acido lattico creando quindi un ambiente ancora più infiammato.

 

 

Vuoi sapere cosa ti accadrà se decidi di fare di testa tua?

 

Dopo una prima settimana dove un minimo risultato tende a notarsi si comincia a peggiorare sempre di più: più ritenzione, più cellulite e gonfiori.

 

 

Cosa fare con l'alimentazione?

 

L'ideale è ripartire dalle corrette abitudini, ovvero il consumo regolare e moderato di carboidrati complessi come cereali integrali, farro, quinoa, riso basmati, pasta di kamut abbinata ad una quota proteica di 130/170 grammi per comporre il giusto mix e da un consumo giornaliero importante di verdure. Spesso consiglio anche dei centrifugati depuranti con frutta, verdura, zenzero che aiutano a ripristare il corretto funzionamento digestivo.

 

 

Cosa fare con gli allenamenti?

 

Riprendete il vostro lavoro con i pesi per gradi, con allenamenti brevi ma intensi, per poi via via aumentare durata e volume cosi da permettere al vostro corpo di ritrovare i giusti ritmi e riprendere il suo percorso di miglioramento.

Evitate lunghe sessioni cardiovascolari, cercate di restare sotto l'ora di allenamento almeno per un paio di settimane senza forzare.

Gradualmente ritornerete ai vostri livelli ritrovando la giusta forza.

 

A presto!

 

Giulia Garavaglia

COACH DELIVERY TRAINING

Pin It