Se dormissi di giorno e stessi sveglio/a di notte, sarei diverso/a da tutti gli altri?

 

ritmi circadiani, ossia "intorno al giorno", si riferiscono alle ore del giorno. 

I livelli dei nostri ormoni non sono sempre uguali, variano a seconda di questi ritmi circadiani.

Se mangiassimo sempre le stesse percentuali di proteine, carboidrati e grassi, non sfrutteremo mai questi cambi ormonali a nostro vantaggio. Per questo motivo alimentazione e allenamenti non posso essere sempre uguali.

 

 

Cosa fanno?

 

I ritmi circadiani dipendono dalla luce. Senza luce la nostra ghiandola pineale secernere la melatonina, l'ormone del sonno. In seguito varieranno altri ormoni come l'ormone della crescita GH (che aumenta il metabolismo lipidico) e il cortisolo al risveglio per attivarci velocemente degradando gli zuccheri.

Detto questo possiamo intuire che se variano gli ormoni --> varia l'alimentazione --> varia l'allenamento durante l'annoil testosterone per esempio, cala d’inverno e si alza d’estate. Eppure in palestra si sbaglia facendo esattamente l’opposto, massa d’inverno e definizione d’estate.

 

 

Ma cosa succede se non possiamo seguire i ritmi circadiani?

 

Semplice, saranno i ritmi circadiani a seguire noi.

Se per esempio facciamo un lavoro notturno, se mangiassimo ad orari diversi, ci allenassimo ad orari diversi, i ritmi circadiani varieranno per seguire le nostre abitudini. 

Il corpo cerca sempre il proprio equilibrio, è più intelligente delle diete e di vari espedienti per migliorarlo. Non si può imbrogliarlo.

 

 

Quanto ci condizionano i ritmi circadiani?

 

Niente. Perché? Perché le molteplici variabili ormonali che possiamo avere variando la nostra quotidianità hanno un effetto davvero minimo sull'organismo, circa il 5%.

Il restante 95% è il quantitativo calorico giornaliero, quando ci alleniamo e quanto dormiamo.

Quindi potete decidere benissimo di basare la vostra alimentazione in rapporto ai cicli circadiani ma solo dopo che tutti gli altri fattori (il 95%) sono perfettamente in ordine.

 

 

Alla prossima!

Ciao

 

Matteo Garavaglia

COACH DELIVERY TRAINING

 

 

Pin It